La via Francigena ed il suo turismo slow


Un tempo sentiero di antichi pellegrinaggi religiosi, oggi percorso escursionistico e naturalistico da percorrere lentamente, immergendosi nei territori attraversati.

Dove si snoda il suo attuale tracciato

L’inizio della via Francigena è situato a Canterbury, in Inghilterra e termina a Roma, dopo oltre 1.800 chilometri. L’odierno percorso, partendo dall’Inghilterra attraversa la Francia, la Svizzera e l’Italia. In antichità il pellegrinaggio continuava finendo in Terrasanta, nel Medio Oriente, cuore della cristianità. Oggi da pellegrinaggio prettamente religioso, si è trasformato in uno dei principali itinerari culturali in Europa.

Il tracciato italiano

Il tratto di via Francigena italiana, parte dalla Valle d’Aosta e precisamente dal passo del Gran San Bernardo e finisce a Roma, dopo circa 950 chilometri. Attraversa nove regioni ed è possibile percorrerlo sia a piedi che in bicicletta ed è adatto a tutti, non presentando particolari difficoltà altimetriche, a parte la sua lunghezza (ma è possibile anche percorrerlo per tratti più brevi o magari tutto in piccole tappe). 

La durata

La durata media del suo percorso nel nostro territorio è di circa un mese a mezzo, considerando una media di 20 chilometri al giorno, se effettuato a piedi. In bicicletta, con una percorrenza media di 60 chilometri al giorno, lo si può percorrere in una quindicina di giorni.

Cosa possiamo vedere lungo il suo percorso

La via Francigena attraversa città, piccoli paesi e antichi borghi, bellissime campagne e montagne, e la si percorre passando quasi interamente su strade bianche, vecchie mulattiere, strade di campagna e qualche tratto in asfalto, soprattutto in prossimità dei principali centri urbani che si incrociano lungo il cammino, in un continuo abbraccio con la natura dei luoghi toccati da questo cammino.

L’ospitalità e le credenziali di percorrenza

Il cammino si può certificare tramite la Credenziale, documento emesso dall’Associazione Europea delle Vie Francigene che viene timbrato lungo il percorso. Sono presenti tante strutture ricettive, con servizi di accoglienza, ristorazione, ristoro e pernottamento, all’interno delle quali è possibile anche farsi timbrare la Credenziale.