Collare elisabettiano, consigli d’uso


Il collare elisabettiano è una particolare tipologia di collare a forma di imbuto, che viene impiegato al fine di evitare che l’animale si gratti o si lecchi in determinate zone, se sono presenti ferite o punti di sutura dopo un intervento chirurgico.

È possibile trovarlo realizzato in diversi materiali e in diverse misure, per gatti e cani di qualsiasi taglia.

I materiali di costruzione

I materiali con cui si possono realizzare i collari elisabettiani sono soprattutto tre: tessuto, plastica e propilene.

Per la loro rigidità e resistenza, i collari elisabettiani realizzati in plastica sono di solito i più usati, ma non disdegnate i morbidi quando possibile.

Consigli utili

Se il vostro amico a quattro zampe ha bisogno di indossare il collare elisabettiano, ecco alcuni utili consigli per affrontare la situazione:

-Seguite sempre le indicazioni fornite dal vostro veterinario per ciò che riguarda i tempi e la tipologia di collare.

– Comprate un collare che ben si adatti alla taglia del vostro amico peloso.

– Qualunque tipologia di collare elisabettiano purtroppo limita la visibilità dell’animale, perciò prestate attenzione ai suoi spostamenti, evitando di intralciare.

-Coccolatelo o premiatelo con qualcosa da mangiare, cosicché riesca ad associare il collare a qualcosa di positivo. 

Quando avete modo di sorvegliare il vostro amico a quattro zampe, toglietegli il collare e lasciatelo libero. Durante la notte, o quando dovete uscire di casa, fateglielo indossare.